Lettera aperta del CRIPAE - FIERI A VITA per il Nostro Contributo .

Lettera aperta del CRIPAE per Eutelia Nel dubbio VotateVi sempre!!! Partiamo dal problema sociale più sentito in questi giorni nostri. La crisi economica che deriva dalla crisi Finanziaria e di Capitali che si riversa poi sui numeri dell’occupazione. Ma qui in Eutelia la situazione è diversa Il Capitale c’è, è Italiano ed è stato messo soprattutto con i Risparmi dei Piccoli Azionisti per più di 2⁄3 ed è stato Patrimonializzato in Azienda Eutelia. Abbiamo letto su alcune relazioni che in questi anni abbiamo investito 600mln€. Lo abbiamo fatto con i nostri risparmi nulla a che vedere con finanza creativa, siamo un azionariato popolare italiano. La nostra iniziativa imprenditoriale e quindi il nostro Capitale rappresenta un baluardo per la tutela dei Vostri posti di lavoro il Nostro Comitato riunisce i Piccoli Azionisti che da sempre hanno creduto e sono fieri di aver investito per infrastrutturare il nostro paese nell Asset fondamentale per crescita e sviluppo: La banda larga, la Rete in fibra ottica di Eutelia. Fin dal primo momento abbiamo capito che la tutela del Vostro lavoro e quindi del Nostro Investimento passa attraverso lo sfruttamento dell'Asset strategico della Rete in fibra ottica di Eutelia. Insomma non abbiamo scoperto nulla, Chi ha studiato un pò di economia conosce bene quali siano i Fattori della Produzione: la TERRA , il LAVORO ed il CAPITALE nelle proporzioni di Vostro gradimento. Speriamo che con Terra crescano migliori frutti. Purtroppo questi ultimi anni abbiamo vissuto parecchie disavventure che hanno evidenziato tutte le possibili negatività di questa azienda ma un elemento sono convinto sia stato di esperienza positiva : la Formazione del Gruppo, quella professionale rimane indiscutibile. Solo chi lavora in evidente stato di difficoltà porta con se un'esperienza sicuramente pesante ma che deve essere un bagaglio di conoscenze da cui attingere per il futuro. Come un marinaio che va per mare, solo quando si trova nei momenti pericolosi capisce l’importanza di avere uno scafo robusto e quale sia il bene prezioso che si possa perdere, qui sicuramente tutti i componenti hanno percepito il valore dello stare insieme e di remare per la stessa via. Quindi sicuramente finora i fattori Capitale&Lavoro non sono mancati , oggi speriamo di imbarcarre con Noi Imprenditori già del settore che vogliano aiutarci a condurre insieme questa Nave Eutelia, Tutta insieme senza scialuppe di salvataggio privilegiate. Son convinto che sapranno farlo al meglio, utilizzando le risorse umane di Chi ha costruito Eutelia in questi anni, perchè parlano la stessa lingua ed hanno stessi valori culturali e umani, famiglia ed impresa. I primi ad investire su di Noi dobbiamo essere sempre Noi stessi, i veri protagonisti del Nostro futuro, non Ci si può tradire. Nel dubbio VotateVi!!! Auguriamo a tutti Noi un futuro sostenibile di sviluppo e crescita. Torneremo nelle posizioni che Eutelia merita. Grazie Il Cripae P.s. sono graditissimi i commenti e riflessioni questo spazio va inteso anche come un contributo per i dipendenti Eutelia di tutte le sedi affinche possano responsabilizzarsi in un momento particolare

giovedì 16 luglio 2009

IAB Forum: Romani mette l’accento su banda larga e digitalizzazione della Tv

Layla Pavone invita l’Italia a ispirarsi alla Digital Britain di Gordon Brown per lo sviluppo del Paese.

IAB Forum 2009

Nel suo intervento di apertura al convegno IAB Forum Roma - appuntamento odierno dedicato a rappresentanti della PA e delle istituzioni locali e nazionali, operatori e investitori pubblicitari - Layla Pavone, Presidente di IAB Italia ha evidenziato come esempio di strategia vincente per dare impulso all’innovazione nel nostro Paese il modello anglosassone riassunto dal premier Gordon Brown nella formula Digital Britain.

In particolare, facendo riferimento alle recenti esternazioni del Primo Ministro inglese, Layla Pavone ha tenuto a sottolineare come solo le enormi potenzialità del digitale possono favorire una rivoluzione del settore dell’informazione e comunicazione basata sulla creatività e il dinamismo, in grado di trasformare le nostre vite e garantire nuove opportunità professionali altamente qualificate per il futuro.

“Internet in Italia è un mercato maturo. Siamo convinti che anche il nostro Paese debba promuovere l’innovazione capitalizzando la massiccia presenza dei cittadini sul Web attraverso nuovi servizi e lo sviluppo di business tradizionali su base globale”, ha commentato la Pavone. Come associazione di riferimento per il mercato dell’advertising online, IAB Italia invita la Pubblica Amministrazione e le aziende italiane ad ispirarsi alla strategia adottata nel Regno Unito, che individua in Internet e nei new media una fonte per lo sviluppo, il futuro, la creatività e la diffusione di cultura e idee del sistema Paese”.

In questo contesto, è giunto a IAB Forum Roma anche il messaggio di Paolo Romani, Viceministro allo Sviluppo Economico: “Ringrazio lo IAB Italia per l’attenzione e, scusandomi per l’impossibilità di partecipare al Forum per la concomitanza di sopravvenuti impegni istituzionali, ci terrei comunque a lasciare una mia breve testimonianza con un saluto al Presidente e a tutti i partecipanti”.

“Come Vice Ministro che segue le tematiche della comunicazione – ha aggiunto - ho posto al centro della mia azione di governo due grandi processi: portare la larga banda e le reti di nuovissima generazione a grandi fasce di utenza e accelerare il processo di digitalizzazione televisiva. Si tratta di due obiettivi fondamentali per lo sviluppo economico del nostro Paese che, per quanto possibile, dovranno procedere parallelamente, in una logica di sistema”.

Romani ha sottolineato: “Come addetti ai lavori sapete certamente delle strategie, anche ai fini del reperimento delle risorse necessarie, che sto portando avanti per favorire la diffusione delle nuove tecnologie e per superare il digital divide. Lo sviluppo accelerato di un sistema aperto di reti di comunicazione elettronica pubbliche e private con adeguata velocità (minimo 2 Megabit), è condizione fondamentale per chi ha interesse allo sviluppo di internet e alle sue potenzialità come nuovo mezzo particolarmente adatto a favorire un investimento sempre più diversificato”.

Per Romani, “In un momento di difficile congiuntura economica la comunicazione commerciale mirata, innovativa e creativa continuerà a svolgere un ruolo fondamentale nel contesto sociale e nella vita delle aziende. Internet, nuovo mezzo per eccellenza, grazie al suo approccio moderno, alla sua diffusione, al target di utenza particolarmente sensibile alla comunicazione commerciale e all’interattività, ha grandi prospettive di sviluppo, come dimostrano i costanti dati di crescita degli investimenti pubblicitari”.

Ma un valore importante – ha precisato - sarà dato anche dal processo di sviluppo della tecnologia digitale televisiva che consentirà la diffusione dei contenuti in un contesto multimediale.

“E’ nelle competenze del Governo – ha concluso - creare le piattaforme e garantire le condizioni per lo sviluppo articolato del comparto della comunicazione ma non è suo compito quello di fare economia. Devono essere le imprese a cogliere tutte le opportunità offerte per contribuire alla modernizzazione del nostro Paese. Su tali basi sarà possibile favorire la crescita di un sistema Paese avanzato al cui sviluppo, ne sono certo, con il vostro lavoro qualificato sarete in grado di dare un rilevante contributo”.

5 commenti:

Mauro ha detto...

Perche' hai inserito la "Mappa Google" di un bel palazzo di Via Lorenteggio a Milano ?

BOATRADE ha detto...

E' una delle Sedi operative di Eutelia: Pregnana Milanese doveci sarà Milano Expò nel 2015 e la Tecnologia delle Telecomunicazioni la farà da padrone.

Oggi hanno così dichiarato :
Telecom I.: Bernabe', da oggi a Milano banda larga mobile a 28 mega

MILANO (MF-DJ)--"Da oggi Milano e' la prima citta' al mondo dove e' attivo un servizio di connessione a banda larga mobile a 28 Mbit".

Lo ha annunciato l'a.d. di Telecom Italia, Franco Bernabe', intervenendo agli Stati generali dell'Expo 2015.

Il servizio, ha spiegato Bernabe', e' disponibile a partire proprio da oggi nell'ambito di una strategia che vede la compagnia telefonica puntare a dotare Milano di una rete di connessione all'avanguardia entro il 2015, l'anno dell'esposizione universale.

Mauro ha detto...

Certo, Pregnana e' una sede operativa Eutelia e sicuramente e' un punto strategico in prospettiva EXPO 2015 ma cosa centra, ripeto, il palazzo di Via Lorenteggio che, invece, si trova a Milano? E' forse un'altra sede Eutelia che a me sfugge?

curria69 ha detto...

se non ricordo male,qualche tempo fa'quando eutelia,capitalizzava poco meno di 20 ml,si diceva che solo quel palazzo fosse valutato 7 ml di euro!!
tanto per paragone!!!

ciao a tutti!!

BOATRADE ha detto...

con google entra bene nella mappa http://maps.google.com/maps?near=20010+Pregnana+Milanese+MI,+Italia&geocode=&q=getronics&f=l&hl=it&sll=45.518677,9.009132&sspn=0.036084,0.069094&ie=UTF8&t=h&ll=45.444182,9.119588&spn=0.000565,0.00108&source=embed
è il palazzo di getronics (se non erro) ; Getronics Solutiones Italia spa - Via Lorenteggio, 257 - 20152
DEVI ZUMMARE posizionandoti sulla Smart Bianca che svolta a dx e guardare in alto vedrai qste immagini http://www.finanzaonline.com/forum/showpost.php?p=22234073&postcount=33